L'HA SCRITTO LA RADIO-ROMA

L'ha scritto la radio...

Dalla Telegrafia senza fili alla radio commerciale – anni ‘20-’50
Quando la radio entrò nella storia e cambiò la vita degli uomini

In programma presso la Casa della Memoria e della Storia dal 15 aprile al 14 maggio 2011 "L'ha scritto la radio…" una straordinaria mostra dedicata alle radio d'epoca a cura del Dipartimento Cultura - U.O. Strutture Culturali - Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali e di AIRE Associazione Italiana Radio d'Epoca - Gruppo locale di Roma & Lazio in collaborazione con l'Associazione Culturale Rione Garbatella e Zètema Progetto Cultura.

La sezione più ampia dell'esposizione è riservata alle radio d'epoca del periodo 1920-1950 mentre altre due parti sono dedicate rispettivamente alle riproduzioni di apparecchiature scientifiche (1800-1900), che segnarono le tappe fondamentali della scoperta della radio, ed alla storia della spedizione al Polo Nord del Dirigibile Italia (1928) con le riproduzioni delle radio di bordo. Una piccola, ma speciale, appendice è costituita da una coppia di trasmettitori del padre della Radio, Guglielmo Marconi.

La Radio ha esordito nella storia nel 1895 come Telegrafia senza fili, ovvero il sistema di trasmissione in codice Morse di messaggi. Il sistema radio che comunemente conosciamo come mezzo di intrattenimento e di informazione di massa è la Radiofonia ed ha avuto origine intorno al 1906 in via sperimentale, diffondendosi dopo il 1920 quasi contemporaneamente sia negli USA sia in Europa con la nascita delle stazioni "Broadcastings".

L'evoluzione storica della radio commerciale è testimoniata in mostra da esemplari di imponente costituzione, destinati agli acquirenti facoltosi, ma anche da apparecchi di più modesta fattura che testimoniano il graduale passaggio della radio, nella società occidentale, da oggetto riservato ad un'èlite a patrimonio popolare. Non viene trascurato l'aspetto più tecnologico con l'esposizione di alcuni esemplari militari del periodo 1950-1955.

Per ricordare il valore dell'invenzione della radio nel 1900, è doveroso offrire uno spazio alla nota spedizione al Polo Nord del Generale Umberto Nobile (1928) in cui proprio la radio fu protagonista del salvataggio dei superstiti dell'equipaggio del dirigibile Italia.

Info

Casa della Memoria e della Storia - Spazio mostre
Indirizzo:
Via San Francesco di Sales, 5
Trastevere
Genere:
mostra
Data:
dal 15 aprile al 14 maggio 2011
inaugurazione giovedì 14 aprile 2011
Orario:
da lun a sab 10-19
Chiusura:
per le festività giovedì 21 aprile e lunedì 25 aprile 2011
Accesso:
Ingresso libero
Telefono:
0039 06 6876543 - contact center 0039 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)
Sito:
www.comune.roma.it/cultura
www.rionegarbatella.it

Organizzatore:
Roma Capitale - Dipartimento Cultura - U.O. Strutture Culturali - Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali - AIRE Associazione Italiana Radio d'Epoca - Gruppo locale di Roma & Lazio - in collaborazione con: Associazione Culturale Rione Garbatella - Zètema Progetto Cultura
Promotore:
Roma Capitale Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico - Casa della Memoria e della Storia - Sponsor della Casa della Memoria e della Storia: Banche Tesoriere di Roma Capitale: BNL Gruppo BNP Paribas, UniCredit, Monte dei Paschi di Siena