PROVA BIKINI

PROVA BIKINI                                                                   fine Luglio 2012


Quattro de le amiche mie intime, m’ hanno parlato der mare, de l’estate e der bikini.
Ma m’hanno puro fatto capì un par de cose:
1) che nun cianno n’a lira pè fa due e hanno deciso da un par d’anni, da quanno che c’è
‘a crisi, d’arisparmià e su tutto quelo andò se pò arisparmià! Anfatti fanno er sarto a la
quaja pè mette da parte dù sordini insieme.
2) Ma er peggio è che nun sanno comunque andò tajà!
‘E cose da eliminà sò troppe anche se quarcuna è praticamente indolore. Per es: er
cinema der sabbato. ‘A pizza tutte inzieme. Allungà li tempi d’annata dar parrucchiere
(‘na vorta ‘gni tanto invece che ‘na vorta a settimana). Ma quelo che nun manneno giù
perché ce tengheno tanto e tutte e quattro, è ‘nun potesse pagà na dieta efficace pè
potè poi fa ‘a prova bikini. E a questo, nisuna dè ‘e quattro vò arinuncià. «E allora?»,
domanno io «che volete fa?». «E allora?» m’arisponne Giusy. «Allora è pè questo che
se stamo a ‘rivorge a te: perché ce ajuti!» «Eccome v’aiuto? Io mica conosco quarche
Dietologo a poco prezzo! Io, come potete vede, grazzie a Dio nun ce n’ho bisogno!».
«No Arvà» interviè Laura «nun hai capito! Noi volemo che te ce fai da dietologo,
istruttore de ginnastica e pesatore quotidiano. Pè questo t’avemo iscritto a ‘n Corso
gratuito qui a Roma ch’avemo trovato su Internet. E…» «E…aho! Fermete! Fermateve!
Ma che avete bevuto? Ma che ve passa p‘a mente? Ma vabbè che ve le dò tutte vinte!
Vabbè che quanno chiamate io arivo e v’aiuto! Ma mò me pare che state esageranno!
Un corso de chè? Aho! Mò basta!»… e è annata così che ho fatto 15 giorni dè corso,
facenno io stesso ginnastica, dietologia e scienza de l’alimentazione.
Ma mò nun sò più come ariccontallo a voi che me leggete su li Racconti Garbati!
P’ariccontallo me ce vò coraggio! Annamo và. Forza Arvà! Allora: s’aridunavamo tutte ‘e
sere a casa de Silvia, che cià ‘na casa granne ma che, soprattutto nun cià rotture…
Né marito (è divorziata) né Fija (all’estero). «Dunque» j’ho detto a prima sera. «Prima
de tutto pesateve e scrivete ‘a data de oggi e er peso. E questo lo farete a giorni
arterni. E certo che ve dovete da spojà! E che ‘o volete fa vestite? Aho! E nun fate
storie. Mica ho detto gnude. ‘A pesata a fate ar bagno de Sirvia cò lo slip e poi ve
mettete quarche cosa sopra tipo carzoncini. Fatto questo poi, adesso cominciamo coi
movimenti pè l’arti inferiori: li farete cò i manubri che ha portato Cinzia. Pronte?
Braccia lungo li fianchi. Gamba destra avanti. Adesso piegateve su ‘a gamba destra fino
a che l’angolo ar ginocchio è de 120°. ‘A gamba sinistra ‘a dovete tenè stesa cor
ginocchio che a momenti tocca tera. Adesso ritornate alla posizione de partenza
spignenno co’ ‘a parte davanti der piede. E questo ho dovete ripete 10/15 vorte pè
gamba e armeno da 3 a 5 vorte ar giorno. Pè ‘a dieta: ve l’ho scritta. State attente a
nun sgarà. Er primo passo p’eliminà l’istetismi d’a cellulite è quelo de cambià alimentazione.
Alimenti antiossidanti. Ortaggi pieni dè vitamine. Ma pè perde peso, seguirete un
programmino. Questo: ‘na tazza de thè ‘a matina cò ‘na fetta biscottata. Come spezza
fame a mezza matina: finocchi, sedani e carote. A pranzo: pollo, tacchino ai feri,
verdure cotte cò ‘n cucchiaro d’ojo e basta. Artro spezza fame ner pomeriggio e a cena:
pesce ai feri o ar cartoccio cò verdure crude o cotte. Niente pane, niente pasta, nè vino,
né bira o artre zozzerie! Poi, si ve piace, prima d’annà a letto, ‘na bella tisana de
melissa e pè dorcificalla userete er fruttosio. Basta! Questo lo farete de seguito pè du
settimane e poi vedremo!» E tutte ‘n coro: «Arvà così’ ciammazzi! Ciai ridotto ‘n
mutanne, ce fanno male tutte l’ossa, ciavemo ‘na fame che s’a famo sotto. E che
cavolo!» «Aho! Si belle volete comparì, quarche pena avete da soffri! Ma poi vedrete si
che gnocche. Ve coreranno tutti li maschi appresso. Vedrete, vedrete». E devo da dì
che c’è stato si quarche svenimento, quarche giramento de testa. Ma mo sò belle, cò le
chiappe toste e cianno tutte ‘na media de 5 kili de meno. E nun ve dico poi…er bikini!
Cheeee er bikini? Ma de chè? Ce n’è una (tanto nun faccio nomi) che è stata sempre ‘a
mejo fisicamente, ma cò quarche chilo dè troppo. Adesso s’è messa er perizoma cò
l’infrachiappe!!! Dovressivo da vedè si che d’è! ‘No spettacolo divino!!! Si. Certo. Doppo
stò risurtato io so diventato quarcuno pè loro. Adesso me chiameno Alvy, Alvaruccio,
Alvarosky. Una me chiama Tesoruccio. Queste quattro super gnocche quanno me
molleno più!!! E, dimesela tutta: a me mica che me dispiace…ma proprio pè gnente!
Alvaro Cardarelli

Comments powered by CComment

EVENTI&SERVIZI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

PARTNER

 

 

© 2016 Associazione Culturale e Sportiva Rione Garbatella | DISCLAIMER | COOKIE POLICY | Hosting by Bsnewline