CAMMBIO D'IDENTITA'

Cambio d’identità

Se semo aritrovati sortanto in quattro dè li soliti amichi:

Io, Sandro “er corto circuito”, Fabbio “er patata” e Carlo detto “Carletto”.

Stamio assede ar Bar Foschi dè P.zza Bartolomeo Romano, quanno Fabbio “er patata” se ne esce cò ‘e solite novità sue: “aho, dice, ma ciò sapete che Felice vò cambià er nome?” “No!” Quasi in coro noi. “E che se vo fà mette?” Domanna Sandro.

“E  che ne so!” Arisponne “er patata”. “Certo che ce doveva dà penza ‘npò prima!

Mò a 30 anni…”. “Vabbè, faccio io, ma mica è così brutto quello che cià! Ciavemo avuto puro dè peggio”.  “Si. E’ vero” aggiunge Carletto. “Io ciavevo ‘n’amica a Testaccio che se chiamava ‘Rosa Chiappa’, che pè ‘na donna nun sò tutte rose e fiori. L’hanno sfottuta da quanno è nata…”.  Sandro che stava cò a testa bassa e silenzioso a ‘n certo punto sbotta: ”Ma se vive li stesso, dice, io m’ero fidanzato cò tale Rosanna Pompa. E mica semo morti! Poi se semo lassati ma mica pè er cognome dè lei. E’ che nun annavamo più d’accordo!”.  “Oddio”, faccio io, “certo che nun era mica mòrto piacevole. Magari quanno che doveva da presentasse doveva da dì: ‘piacere Pompa!’ ” “Si, aribbatte Sandro, ma lei evitava dè dì er cognome. Diceva Rosanna e basta!” “Ho capito ‘a Sa! Ma su ‘a carta  d’identità se leggeva! Nzomma…seconno me t’è ita bbene che te ce sei lassato!”

“Si. o sò”, risponne Sandro. “Aho” riprenno io, ma ve ’a ricordate Carla Vacca?”

“No! E vero! me n’ero scordato”, fa Carletto. “Puro io” dice Sandro. “Ma Arvà, com’è che te sei ricordato dè Carla? E’ passato ‘n secolo da quanno nun ‘a vedo più! Ma che fine ha fatto?” “Sentite”, dico io, “me l’aricordo perché me c’ero fidanzato! Era ‘na brava regazza e me voleva puro bbene, però ‘n giorno…“  “… ’a Vacca nun t’ha dato più er latte” fanno quasi ‘n coro. “Ma quanto sete stronzi”, dico io ‘n po’ ‘ncazzato!  “Allora Vacca Carla, ‘a faceva troppo spesso e troppo marone!” dice Sandro. “Aho. Ma ‘a fate finita?” Strillo io cò l’aria trucida! “Ma sete proprio provincialotti!”. “Zitti”, dice Fabbio, che mò parla er Garbatellese dè li Parioli!”.  E prima che ‘a discussione annasse troppo ‘n là interviene Carletto che è pur sempre ‘n moderato. ”Ma aho! Aritornamo ‘n po’ a Felice…ma perché ‘o vò cambia er cognome? Pè ‘no sfizzio? Oppuro proprio perché er Cognome che cià nun ‘o vò più!”. “Senti” riprenno io che ner frattempo m’ero carmato. “Io ho conosciuto un regazzo che dè cognome faceva Mastronzo e quanno se stava pè sposà, ‘a futura moje me disse: Arva io Carla Mastronzo nun ‘o vojo dì. Pare che dò d’ò stronzo a quello che ce stò a parlà! Che cambiasse cognome!”.  E difatti ‘o dovette cambia, ma non solo lui.

‘A sorella, er padre e ‘a madre, perchè allora, e nun sò adesso, ‘a legge era così”.

“Giusto” fecero sempre ‘n coro. Carletto allora disse: “me sà che mò è ‘n po’ più facile…eppoi aho, Felice ce proverà e sentirà si chè je dicheno li Giudici e se comporterà a seconno dè ‘à legge dè adesso.”  “Mbè certamente” aripia Sandro, “io dico ‘a verità, ciavessi er cognome dè Felice e avessi ‘a possibilità dè cambiallo, ‘o farei! Potrebbe esse ‘na svorta pè lui che, si ‘o conosco bbene, se ne è sempre ‘n po’ vergognato!” “E vorei vede”, disse Carlo. “Io puro, avennoce ‘e possibilità, ar posto suo mò farei cambià!”.

“Ma Felice che vò fà ‘a la fine?” domanna Sandro ar “patata” che aveva portato ‘a notizia e aveva ‘ncominciato er discorso. “Da ‘Felice Finocchio’ che se vò fà mette?”.

Giovanni Finocchio” arisponne Fabbio “er patata”.

E a quer punto s’arzassimo tutti dè scatto pè core appresso ar patata strillanno:

“a’ mbecille! ‘A cretino! L’anima dè li m………..tua!”.

‘A verità è che avevamo capito che er patata ce stava a pià per c… pardon: in giro.

Che poi era l’obbiettivo dè quer disgraziato der patata che si ‘o beccamo!

Che lo possino ammazzallo!

Nota mia. I nomi e cognomi: Rosa Chiappa-Rosanna Pompa-Carla Vacca e Carlo Mastronzo, esistono veramente in Italia.

 

Alvaro Cardarelli

Comments powered by CComment

EVENTI&SERVIZI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

PARTNER

 

 

© 2016 Associazione Culturale e Sportiva Rione Garbatella | DISCLAIMER | COOKIE POLICY | Hosting by Bsnewline