Storia di Irene, e di altre. Serata teatrale

Il 28 ottobre 2013 alle ore 18.30, presso il Teatro Palladium, in piazza Bartolomeo Romano 8, si svolgerà la serata teatrale dal titolo “Storia di Irene, e di altre”.

 

Storia di Irene” è appunto il titolo dell’ultimo libro di Erri De Luca (Edizioni Feltrinelli 2013). L’incontro con l’autore, accompagnato dall’attrice Isa Danieli e dalle musiche del pianista Luca Urciolo, sarà un’occasione per conoscere meglio questo autentico maestro della scrittura.

 

Prendono parte all’iniziativa il Presidente del Municipio Roma VIII Andrea Catarci e l'Assessore alle Politiche Culturali del Municipio Roma VIII Claudio Marotta.

 

Progetto a cura di Feltrinelli Editore con il patrocinio del Municipio Roma VIII (ex XI).


Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

Write comment (0 Comments)

“Pillole d’Arte in CNA” con aperitivo: Claude Monet

Il 25 ottobre prossimo, alla Casa delle Imprese, un altro appuntamento con per imprenditori, pensionati, cittadini e dipendenti promosso da “CNA Cittadini”. Il tema di questa giornata sarà Claude Monet.

“Pillole d’Arte in CNA” con aperitivo
CLAUDE MONET (1840-1926)
CASA DELLE IMPRESE Viale Guglielmo Massaia, 31 - Roma
25 ottobre ore 18.00-20.00
(a cura di Sandro Polo)

Si prega di confermare la presenza entro il 22 ottobre.

PRENOTARSI AI NUMERI DI TELEFONO

06 57015458 - 06 57015504 o scivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure compilare il

MODULO ONLINE

Write comment (0 Comments)

Biografilm Festival sbarca a Roma dal 26 al 30 settembre

Dopo ben nove edizioni a Bologna, il Biografilm Festival | International Celebration of Lives, approda a Roma con una selezione di imperdibili film-documentari italiani e internazionali. L’edizione speciale di Biografilm, il primo festival italiano dedicato al cinema biografico, si terrà all’Ambra alla Garbatella (Piazza Giovanni da Triora, 15) dal 26 al 30 settembre con una proposta di 4 proiezioni giornaliere 5 giorni di grande cinema. Ingresso: interno 6 euro, ridotto 4 euro.

Uno dei protagonisti di questa prima edizione romana, sarà proprio il vincitore del Leone d’Oro, Gianfranco Rosi, che, venerdì 27 settembre, presenterà i lavori che lo hanno impegnato negli scorsi anni o contemporaneamente alla realizzazione di “Sacro GRA”: “Below Sea Level” vincitore del Biografilm Award nel 2008 e “Tanti futuri possibili” del 2012 che ritrae la figura di Renato Nicolini, architetto, drammaturgo, politico, inventore e scrittore del saggio che ha ispirato la realizzazione del documentario che ha permesso all’Italia di vincere a Venezia. Sempre dalla Mostra, nei giorni successivi, arriva il documentario “The Unknown Known” del premio Oscar© Errol Morris sulle confessioni dell’ex Segretario alla Difesa degli Stati Uniti e artefice della guerra in Iraq, Donald Rumsfeld, che racconta i suoi cinquant'anni di potere. Il film arriverà prossimamente nelle sale distribuito da I Wonder Pictures, distribuzione indipendente di Biografilm Festival. Altri titoli che presentati durante l’evento romano in catalogo I Wonder Pictures sono “Pussy Riot - A Punk Prayer” di Mike Lerner e Maxim Pozdorovkin , che ripercorre le performance, gli scandali, il carcere e le polemiche internazionali delle quattro musiciste russe e “The Gatekeepers” di Dror Mohrer, reduce da nomina all’Oscar© e da un grande successo al botteghino negli Stati Uniti e in Francia, il film racconta le verità di sei ex capi dei servizi segreti israeliani.

Altro imperdibile lavoro biografico è “Sugar Man” di Malik Bendjelloul, vincitore del premio Oscar® 2013 come Miglior documentario, il film racconta la straordinaria storia di Sixto Rodriguez, cantautore sconosciuti nella sua patria, gli Stati Uniti, ma famosissimo in Sud Africa. Ma ancora più atteso e da non perdere l’appuntamento con “The Act of Killingprodotto da Werner Herzog e Errol Morris. Opera seconda del regista rivelazione, Joshua Oppenheimer, segue il percorso dei paramilitari del movimento Pancasila che nel 1965 danno vita a un colpo di Stato che sfocia in un genocidio in cui oltre un milione di persone finiscono trucidate nella “più grande caccia ai comunisti di tutti i tempi”. Nel film, i killer di allora, oggi anziani signori benestanti, ricreano e mettono in scena i loro atti criminali e spesso, in una tragica inversione, impersonano le vittime.

A Biografilm a Roma da non perdere anche una riflessione sul presente e sul futuro del cinema, sulle sue tecniche, sulle sue estetiche e sulla sua etica, in un montaggio di voci e di pensieri in cui compaiono volti noti del cinema internazionale, da Scorsese a Boyle, Soderbergh, Cameron, Rodriguez, Fincher, Schumacher, Von Trier, Lucas, Lynch, intervistati da Keanu Reeves, interlocutore d’eccezione e anche coproduttore del film, “Rivoluzione digitale”. Inoltre saranno presentati nella capitale anche i lavori che hanno ricevuto premi dal pubblico del Biografilm di Bologna: il documentario sulla vita del fotografo di guerra Tim Hetherington, ucciso nel 2011 durante la rivolta civile contro il regime di Gheddafi, “Which Way is the Front Line from Here?” di Sebastian Junger, (evento in collaborazione con Feltrinelli Real Cinema), “Italiani Veri” di Raffaini, Mello e Ligabue, (vincitore dell’Audience Award | Biografilm Italia 2013) preceduto da una presentazione del protagonista, il cantante Robertino Loretti e di uno dei tre registi, Marco Raffaini, che introdurranno al pubblico l’argomento del film: uno spaccato sull'importanza della musica italiana in Russia; “Zero a Zero” di Paolo Geremei che sarà presente insieme con i protagonisti del suo film, Marco Caterini, Daniele Rossi, Andrea Giuli Capponi, per raccontare al pubblico le vite dei tre: Daniele, Marco e Andrea, classe 1977, uniti da un passato comune nelle squadre giovanili della AS Roma Calcio, al fianco di Totti e Buffon.

Write comment (0 Comments)

Garbatella Jazz festival - dal 26 al 28 settembre 2013

Garbatella Jazz festival - dal 26 al 28 settembre 2013
Garbatella Jazz festival dal 26 al 28 settembre 2013

 

Garbatella Jazz Festival (GJF) 2013 - Programma

Giovedì 26 settembre

H. 20.30

La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta:

JOE HENDERSON PROJECT

Renata Collalti - sax soprano

Stefano Baldisseri - tastiere

Roberto Martina - chitarra

Giuliano Stacchetti - basso elettrico

Andrea Bongiovanni - batteria

H. 22.00

CARLO CONTI TRIO

Carlo Conti - sassofoni

Vincenzo Florio - contrabbasso

Armando Sciommeri - batteria

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Venerdì 27 settembre

H. 20.30

La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta:

Laboratorio Piano jazz Trio diretto da Carlo Cittadini

"Standards e Canzoni da film"

Andrea Gesano - pianoforte

Giorgio Sena - pianoforte

Giampiero Camera - contrabbasso

Giorgio Russomanno - batteria

Luca Zadra - batteria

H. 22.00

JAZZ NO LIMITS QUARTET di Marcello Rosa

Marcello Rosa - trombone

Paolo Tombolesi - pianoforte

Stefano Cantarano - contrabbasso

Ettore Fioravanti - batteria

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sabato 28 settembre

H. 20.30

La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta:

ANGELO MAZZOTTI TRIO - OMAGGIO A CHARLIE PARKER

Angelo A. Mazzotti - voce

Andrea Gesano - piano

Giampiero Camera - contrabbasso

H. 22.00

LEANDRO GUFFANTI - GIULIA SALSONE QUARTET

Leandro Guffanti - sassofoni

Giulia Salsone - chitarra

Pino Sallusti - contrabbasso

Alessandro Marzi - batteria

 

La Villetta – Via Francesco Passino n. 26, Roma; dalle ore 20,30
Ingresso gratuito – Bar e cucina



Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/eventi/garbatella-jazz-festival-26-28-settembre-2013.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Write comment (0 Comments)

Pillole arte Parigi

“Pillole d’Arte in CNA” con aperitivo
LE GRANDI CITTA’ D’ARTE TRA ‘800 E ‘900


CASA DELLE IMPRESE Viale Guglielmo Massaia, 31 - Roma


Il 20 settembre alle ore 17.45


si comincia con la capitale dell’arte occidentale: PARIGI
(a cura di Sandro Polo)
Nel corso dell’800 Parigi, come molte altre città in Europa, assume la nuova fisionomia di centro di produzione
industriale, con la costruzione di fabbriche, stazioni, ponti, metropolitane, sistemi di illuminazione
stradale, ecc. Grandi masse di contadini abbandonano le campagne attirati dalle possibilità di lavoro offerte
dalla metropoli, ritrovandosi ben presto in uno stato di degrado che darà vita
a forti tensioni sociali. La necessità di una riorganizzazione dello spazio urbano
spinge, a metà secolo, gli architetti francesi ad estendere il loro interventouesta
nuova situazione richiede una diversa organizzazione dello
spazio urbano dal singolo edificio alla città intera, ponendo le basi dell’urbanistica
contemporanea. Intanto si diffonde, grazie al contributo degli ingegneri,
una rivoluzionaria tecnica edilizia, basata sull’impiego di ferro, cemento
e vetro che aprirà inedite e stupefacenti possibilità all’architettura in generale.
Progresso e scoperte scientifiche vengono interpretati con linguaggi diversi
dagli artisti dell’epoca: gli impressionisti rispondono con partecipazione, entusiasmo
e fiducia ai mutamenti
sociali, diventando,
soprattutto nel primo periodo,
gli interpreti della modernità; al
contrario, nelle opere delle
correnti simboliste e postimpressioniste
vediamo serpeggiare sgomento, paura, inquietudine,
malessere e desiderio di fuga dal contemporaneo. In questo contesto
la classe emergente, la borghesia, costruisce e definisce il proprio
sistema culturale, all’interno del quale, le donne acquistano
maggior peso e consapevolezza, scatenando spesso, nell’immaginario
psicosessuale maschile, disorientamento, angoscia e aggressività
come testimoniano soggetti e temi ricorrenti nel lavoro degli artisti di fine secolo.
All’alba del Novecento, mentre l’Art Nouveau invade case, strade, boutique con le sue linee floreali, fluide ed eleganti,
le contraddizioni politico-sociali di questo complicato e affascinante periodo si orientano in un forte desiderio
di cambiamento che troverà il suo tragico, inevitabile sbocco nello scoppio della Prima Guerra Mondiale.


Quota contributo alle spese
per i soci € 10,00

Per info 0657015504 oppure 0657015458

Write comment (0 Comments)

 

 

OUTDOOR IV
Urban Art Festival

What a wonderful city.

 

6 -14 settembre 2013 – Roma

«La più grande invenzione dell’uomo? La città, naturalmente» così scrive Edward Glaeser, professore di economia a Harvard nel suo celebre saggio “Il trionfo della città”.La città come centro di produzione del pensiero nuovo e culla di miracoli fisici, economici e culturali.

Su questa linea di pensiero Outdoor, il primo festival di Urban Art a Roma, invita artisti da tutto il mondo a lasciare una traccia e offrire una diversa chiave di lettura dello spazio pubblico. Uno sforzo collettivo per reinterpretare ciò che è stato e non è più, scommettendo un po’ su come sarà la Roma di domani.

Garbatella | Ostiense | Palazzo Incontro | Officine Fotografiche – ROMA

«La più grande invenzione dell’uomo? La città, naturalmente» così scrive Edward Glaeser, professore di economia a Harvard nel suo celebre saggio “Il trionfo della città”.
La città come centro di produzione del pensiero nuovo e culla di miracoli fisici, economici e culturali.

Su questa linea di pensiero Outdoor, il primo festival di Urban Art a Roma, invita artisti da tutto il mondo a lasciare una traccia e offrire una diversa chiave di lettura dello spazio pubblico. Uno sforzo collettivo per reinterpretare ciò che è stato e non è più, scommettendo un po’ su come sarà la Roma di domani.

Un dream team di artisti per la quarta edizione di Outdoor il festival della Urban Art che ha profondamente modificato il volto della città, mettendo l’arte al centro della trasformazione urbana. Outdoor 2013 si presenta come un piattaforma aperta che mostra l’arte urbana attraverso le sue diverse sfaccettature: post-graffitismo, street art, fotografia, architettura e cinema, per un’ edizione che conclude il percorso iniziato 4 anni fa e che ha tratteggiato muro per muro, superfice per superfice la trasformazione a Ostiense, Garbatella e San Paolo, zone entrate di diritto nelle mappe internazionali di Urban Art. (“L’esplosione della street art a Roma è stata improvvisa e notevole soprattutto nel quartiere Ostiense. Il boom è stato alimentato anche grazie all’Outdoor festival organizzato da NUfactory che ha attratto artisti da tutto il mondo” Stephan Faris per il Time )

Dal 2010, il festival ha ospitato i più grandi nomi della street art mondiale come L’ATLAS, C215, Sten & Lex, J B Rock, Herbert Baglione, Kid Acne, Agostino Iacurci, Momo, Zedz, Borondo e Sam3, grazie anche alla volontà di Istituzioni, privati e cittadini che hanno contribuito al processo di cambiamento culturale della città di Roma.

“Il visual di Outdoor 2013 svela un cambiamento ancora in atto, che sta trasformando Roma in un nuovo polo europeo della creatività, Un cambiamento radicale che al contrario di ogni pregiudizio e dissentimento ci porta ad esclamare meravigliati: What a wonderful city! Uno scatto posato, ma dinamico, accompagnato da un codice grafico che lontano dall’immaginario e dai codici della street art, consente di rendere polifonico questo grido di stupore, rivolgendosi a tutti.” Gregorio Pampinella, direttore creativo visual Outdoor 2013

Per il visual Outdoor 2013
Direttore Creativo: Gregorio Pampinella
Photo Concept: Barbara Oizmud
Poser: Rhò, Valentina Aretusi
Calligraphy: Christian Marino

fonte :

http://www.06live.it/outdoor-iv-urban-art-festival-a-roma-dal-6-al-14-settembre-2013-54584

Write comment (0 Comments)

Summer Tales, dal 17 al 26 luglio racconti e spettacoli all’aperto

Dieci giorni, cinque quartieri di Roma per “Summer Tales”, la manifestazione dell’Estate Romana realizzata da Roma Capitale che propone un singolare programma di racconti letterari. Scrittori e testi conosciuti o emergenti nelle strade dal centro alla periferia, tra i quartieri di Garbatella, Pigneto, Quadraro, Quarticciolo, in un percorso che si trasformerà in un racconto sul volto antico e nuovo di Roma. Il progetto, con spettacoli di teatro, letteratura e musica, giunto alla sua terza edizione, dal 17 al 26 luglio alternerà letture di testi, spettacoli dal vivo ed eventi musicali, in stretta collaborazione con le associazioni di quartiere.

Questi gli spettacoli previsti, a ingresso gratuito:

17 luglio (ore 19)
Garbatella – Casetta Rossa via Giovanni Battista Magnaghi 14
da RedReading#1 NOTTURNO PASOLINI di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio
con la partecipazione di Sebastiano Forte
Un concerto, un blues del corpo che spreme il succo dell’anima, “ne estrae il sudore, ne strappa le scintille e getta tutto nello spazio”. Una indagine letteraria che cerca dentro diversi formati. Un omaggio che non è una rievocazione. E’ una voce che collettivamente condivide un pensiero. Unica mappa le sue canzoni e poi una città. Roma.

19 luglio (ore 22)
Pigneto – Libreria Tuba via del Pigneto 19
Me da igual – TOMA ROMA di Tony Clifton Circus
con Iacopo Fulgi e Nicola Danesi de Luca
Sotto il nome di Me da igual sono raccolti episodi performativi isolati. Derive di pensieri, di progetti in corso, prendono forma in un luogo anomalo, dove il contenitore e la modalità di fruizione costituiscono parte dell’oggetto della rappresentazione.

24 luglio (ore 22)
piazza Campo dei Fiori
Ruma di Ponentino Trio
Il repertorio del Ponentino Trio è composto delle più belle canzoni romane antiche e moderne, oltre alle poesie i cui testi sono curati in modo da esaltare la radice della saggezza popolare attraverso i proverbi e i modi di dire e da una ricerca sulla etimologia di alcuni termini in uso nella lingua romanesca. Ruma è un viaggio tra teatro, musica, cultura popolare e letteratura per conoscere la vita, l’amore, i luoghi, la città.

25 luglio (ore 20)
Quadraro – Grandma bistrot via dei Corneli 25
La scoperta dell’America di Cesare Pascarella
duo in musica e racconto con Andrea Cota e Valerio Malorni
La scoperta dell’America è un racconto affamato del fluire della vita, è una serenata per scoprire e custodire ogni spazio vuoto, è la denuncia della nostra vanità di conquistare e riempire la storia del mondo. Pascarella, con l’ironia e la chiarezza propria del dialetto romanesco, ci racconta la caparbietà di un uomo che, siccome la gente “ce rideva”, ha lottato per raggiungere ciò in cui credeva contro tutto e tutti.

26 luglio (ore 19)
Quarticciolo – Bar Damù terrazza Teatro Biblioteca via Ostuni 8
I sonetti der Corvaccio di Graziano Graziani con accompagnamento musicale di Simone Nebbia
Dai Sonetti der Corvaccio, sorta di Spoon River dialettale, fuoriescono tante e diverse tipologie di personaggi della Roma odierna e di quella che è andata scomparendo negli ultimi trent’anni. Facce, mestieri, modi di dire che riemergono dalle parole dei morti che raccontano la loro storia. Ad accompagnare il pubblico in questo “labirinto macabro” ma anche ironico c’è l’autore stesso, che dà voce alle parole del Corvaccio a loro volta accompagnate dalle chitarra di Simone Nebbia.

Informazioni su: www.pav-it.eu

Write comment (0 Comments)

Programma Arena di Garbatella
Piazza

Benedetto Brin

Garbatella

 

 

Programma Arena di Garbatella

 

Mercoledì 21 agosto
LA GRANDE BELLEZZA
di Paolo
Sorrentino
Con Toni Servillo, Carlo Ver
done,
Sabrina Ferilli (drammatico, 142’)
Giovedì 22 agosto
IL GRANDE GATSBY
di Baz Luhrmann
Con Leonardo di
Caprio, Tobey
Maguire,Carey Mulligan
(drammatico, 142’)
Venerdì 23 agosto
IL COMANDANTE E LA CICOGNA
di Silvio Soldini
Con Valerio Mastandrea, Luca
Zingaretti, Claudia Gerini, Alba
Rohrwacher (commedia, 108')
Sabato 24 agosto
VENUTO AL MONDO
di
Sergio Castellitto
Con Pénelope Cruz, Emile Hirsch
(drammatico, 127’)
Domenica 25 agosto
VIVA LA LIBERTÀ
di Roberto Andò
Con Tony
Servillo, Valerio
Mastandrea, Valeria Bruni Tedeschi
(drammatico, 94'/bn)
Lunedì 26 agosto
TUTTI I SANTI GIORNI
di Paolo Virzì
Con Luca Marinelli, Thony, Micol
Azzurro,
Paolo Pallitto
(commedia, 102')
Martedì 27 agosto
BUONGIORNO PAPÀ
di Edoardo Leo
Con Raul Bova, Marco Giallini,
Nicole Grimaudo (commedia, 102’)
Mercoledì 28 agosto
LA MIGLIORE OFFERTA
di Giuseppe
Tornatore
Con Geoffrey Rush, Jim Sturgess,
Sylvia Hoeks (drammatico, 124’)
Giovedì 29 agosto
LA GRANDE BELLEZZA
di Paolo
Sorrentino
Con Toni Servillo, Carlo Verdone,Sabrina Ferilli
(drammatico, 142’)
Venerdì 30 agosto
NO – I GIORNI DELL'ARCOBALENO
di Pablo Larrain
Con Christopher Reeve, Gael
García Bernal, Jane Fonda,
Richard Dreyfuss (dramm. 118’)
Sabato 31 agosto
UNA FAMIGLIA PERFETTA
di Paolo Genovese
Con Sergio Castellitto, Claudia
Gerini, Marco
Giallini, Carolina
Crescentini (commedia, 120’)
Domenica 1° settembre
GLI EQUILIBRISTI
di Ivano De Matteo
Con Valerio Mastandrea, Barbora Bobulova (drammatico, 100')

Tutte le proiezioni avranno inizio alle ore 21.15

Associazione Culturale Pan Ars

Sede legale e operativa:
Via IV Novembre, 61 - 00066, Manziana (Rm)
Tel/Fax: 06/9963536

Write comment (0 Comments)
 



© 2016 Associazione Culturale e Sportiva Rione Garbatella | DISCLAIMER | COOKIE POLICY | Hosting by Bsnewline

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su “Più informazioni”