WHATAMI MAXXI GARBATELLA

MAXXI -LA TERRA E IL PRATO AGLI ORTI URBANI DELLA GARBATELLA

Comunicato stampa del MAXXI 
Le colline fiorite del  MAXXIRIVIVONO NELLA CITTA’DI ROMA
L’INSTALLAZIONE YAP MAXXI 2011SI RICICLA
LA TERRA E IL PRATO AGLI ORTI URBANI DELLA GARBATELLAa dicembre i nuovi cinque finalisti per YAP MAXXI 2012in collaborazione con MoMA e MoMA PS1e giovedì 1 dicembre al via la mostra RE-CYCLE
www.fondazionemaxxi.it
Roma, 8 novembre 2011. E’ stata il simbolo dell’estate nella piazza del MAXXI. E ora l’installazione WHATAMI dello studio romano stARTT, progetto vincitore del concorso Young Architects Program 2011, realizzato dal MAXXI in collaborazione con il MoMA e MoMA PS1, si ricicla.Le colline verdi illuminate da fiori rossi e bagnate da uno specchio d’acqua che, per 118 giorni (MAXXI YAP è stato inaugurato lo scorso 23 giugno) hanno accolto migliaia di romani e turisti di ogni luogo ed età, lasciano infatti il MAXXI, ma si aprono a nuova vita.
La terra e il prato, invece, contribuiranno a un progetto di riqualificazione del verde  promosso nel quartiere Garbatella da Legambente (Circolo Garbatella) e dal Coordinamento Orti Urbani. Il progetto, già avviato dai volontari dell’associazione, prevede la creazione di ulteriori orti urbani e di una zona verde attrezzata.  Il  progetto Whatami, con i suoi 18 fiori in vetroresina rossa alti 5 metri, che di giorni proiettano ombre e di notte diventano punti luminosi, sarà riallestito prima in altri luoghi museali italiani e, infine, sarà destinato ad uno degli spazi pubblici del Villaggio Olimpico, grazie ad un accordo in corso di definizione con il Comune di Roma.
“Con questa iniziativa – afferma Margherita Guccione, Direttore MAXXI Architettura  - si è rafforzato il legame del MAXXI con la città, lo spazio urbano davanti al Museo è diventata una piazza frequentatissima dai visitatori e amatissima dai pubblico del quartiere. Il Progetto Whatami, parte delle collezioni del MAXXI Architettura, anticipa con le sue nuove vite la prossima grande mostra sul tema del Recycle dedicata alle più nuove e politicamente corrette strategie per interagire con gli spazi urbani delle città.”
Di Whatami – dichiara Pippo Ciorra, senior curator MAXXI Architettura - vanno sottolineati almeno due aspetti. Il primo è nella capacità di dar forma una volta per sempre allo “spazio pubblico” del museo. Il secondo è nella coerenza con il progetto curatoriale del museo. Non a caso, in coincidenza con lo smontaggio e il riciclo dei materiali dell’installazione, si apre la mostra Recycle, dedicata al concetto di riciclaggio in architettura. In questi stessi giorni il museo rilancia quindi l’intesa vrituosa con il MoMA e il MoMA PS1 per l’edizione 2012.
Nel frattempo, si è già messa in moto la macchina per l’organizzazione di YAP MAXXI 2012: a dicembre saranno annunciati i finalisti tra i quali due giurie interdisciplinari con esponenti del MAXXI e del MoMA sceglieranno  i vincitori che realizzeranno per l’estate 2012 un nuovo spazio esterno per eventi live, nella piazza del MAXXI e in quella del MoMA PS1.

MAXXI_Museo nazionale delle arti del XXI secolowww.fondazionemaxxi.it - info: 06.399.67.350; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. orario di apertura: 11.00 – 19.00 - giorni di chiusura: chiuso il lunedì, il 1° maggio e il 25 dicembreUFFICIO STAMPA MAXXI - +39 06 322.51.78, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Comments powered by CComment

EVENTI&SERVIZI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

PARTNER

 

 

© 2016 Associazione Culturale e Sportiva Rione Garbatella | DISCLAIMER | COOKIE POLICY | Hosting by Bsnewline