OUTDOOR FESTIVAL GARBATELLA 6-14 SETTEMBRE

 

 

OUTDOOR IV
Urban Art Festival

What a wonderful city.

 

6 -14 settembre 2013 – Roma

«La più grande invenzione dell’uomo? La città, naturalmente» così scrive Edward Glaeser, professore di economia a Harvard nel suo celebre saggio “Il trionfo della città”.La città come centro di produzione del pensiero nuovo e culla di miracoli fisici, economici e culturali.

Su questa linea di pensiero Outdoor, il primo festival di Urban Art a Roma, invita artisti da tutto il mondo a lasciare una traccia e offrire una diversa chiave di lettura dello spazio pubblico. Uno sforzo collettivo per reinterpretare ciò che è stato e non è più, scommettendo un po’ su come sarà la Roma di domani.

Garbatella | Ostiense | Palazzo Incontro | Officine Fotografiche – ROMA

«La più grande invenzione dell’uomo? La città, naturalmente» così scrive Edward Glaeser, professore di economia a Harvard nel suo celebre saggio “Il trionfo della città”.
La città come centro di produzione del pensiero nuovo e culla di miracoli fisici, economici e culturali.

Su questa linea di pensiero Outdoor, il primo festival di Urban Art a Roma, invita artisti da tutto il mondo a lasciare una traccia e offrire una diversa chiave di lettura dello spazio pubblico. Uno sforzo collettivo per reinterpretare ciò che è stato e non è più, scommettendo un po’ su come sarà la Roma di domani.

Un dream team di artisti per la quarta edizione di Outdoor il festival della Urban Art che ha profondamente modificato il volto della città, mettendo l’arte al centro della trasformazione urbana. Outdoor 2013 si presenta come un piattaforma aperta che mostra l’arte urbana attraverso le sue diverse sfaccettature: post-graffitismo, street art, fotografia, architettura e cinema, per un’ edizione che conclude il percorso iniziato 4 anni fa e che ha tratteggiato muro per muro, superfice per superfice la trasformazione a Ostiense, Garbatella e San Paolo, zone entrate di diritto nelle mappe internazionali di Urban Art. (“L’esplosione della street art a Roma è stata improvvisa e notevole soprattutto nel quartiere Ostiense. Il boom è stato alimentato anche grazie all’Outdoor festival organizzato da NUfactory che ha attratto artisti da tutto il mondo” Stephan Faris per il Time )

Dal 2010, il festival ha ospitato i più grandi nomi della street art mondiale come L’ATLAS, C215, Sten & Lex, J B Rock, Herbert Baglione, Kid Acne, Agostino Iacurci, Momo, Zedz, Borondo e Sam3, grazie anche alla volontà di Istituzioni, privati e cittadini che hanno contribuito al processo di cambiamento culturale della città di Roma.

“Il visual di Outdoor 2013 svela un cambiamento ancora in atto, che sta trasformando Roma in un nuovo polo europeo della creatività, Un cambiamento radicale che al contrario di ogni pregiudizio e dissentimento ci porta ad esclamare meravigliati: What a wonderful city! Uno scatto posato, ma dinamico, accompagnato da un codice grafico che lontano dall’immaginario e dai codici della street art, consente di rendere polifonico questo grido di stupore, rivolgendosi a tutti.” Gregorio Pampinella, direttore creativo visual Outdoor 2013

Per il visual Outdoor 2013
Direttore Creativo: Gregorio Pampinella
Photo Concept: Barbara Oizmud
Poser: Rhò, Valentina Aretusi
Calligraphy: Christian Marino

fonte :

http://www.06live.it/outdoor-iv-urban-art-festival-a-roma-dal-6-al-14-settembre-2013-54584

Comments powered by CComment

SERVIZI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

PARTNER

 

 

 

 

© 2016 Associazione Culturale e Sportiva Rione Garbatella | DISCLAIMER | COOKIE POLICY | Hosting by Bsnewline