GARBATELLA CORSO LINGUA DEI SEGNI 13 OTTOBRE 2016

CORSO LINGUA DEI SEGNI GARBATELLA

                     

L'Associazione Culturale Rione Garbatella e la Lingua dei Segni

Inizio Corso 

GIOVEDI 13 OTTOBRE 2016

 

PRESENTAZIONE DEL CORSO E SUE FINALITA’ Il corso mira ad informare e sensibilizzare la collettività sulla cultura dei sordi e il loro modo di comunicare, sia sul piano linguistico che artistico. Ma non si può dire di conosce davvero una lingua se prima non si conosce la cultura del gruppo che la adotta.
Il corso propone quindi un percorso guidato lungo i vari sentieri e sfaccettature della cultura sorda, senza per questo voler essere considerato un’alternativa equivalente a corsi specialistici sulla Lingua dei Segni Italiana, caratterizzati da un’articolazione di studi e offerte formative differenti.
L’idea è quella di accompagnare i partecipanti in una passeggiata nel mondo dei sordi, cosi come è stato e viene vissuto da un udente e segnante, figlia di genitori sordi. Una passeggiata che lambisce e talvolta inevitabilmente sconfina nei luoghi più profondi di quel duplice sentire, che i figli udenti ricevono in dono dai loro genitori sordi. Un dono prezioso.

DESTINATARI DEL CORSO Il corso è rivolto a coloro che intendano iniziare un percorso di conoscenza della cultura e degli strumenti attraverso i quali si esprime la comunicazione dei sordi. È aperto a persone di tutte le età, che avvertono l’esigenza di migliorare la loro integrazione sociale nell’ambito della propria città. È indirizzato anche a giovani , in vista della scelta di un percorso di studi specialistici sulla cultura e la lingua dei sordi. In particolare, il corso è da considerarsi come introduttivo rispetto a corsi specialistici di insegnamento della L.I.S.

Il corso avrà una durata complessiva di 15 ore, distribuite in incontri di 90 minuti ciascuno, dalle 18:30 alle 20 con cadenza settimanale, a partire da GIOVEDI 13 OTTOBRE 2016 presso CNA ROMA Viale Guglielmo Massaia 31(Garbatella)

Formatrice Daniela Aglieri Rinella

Laureata con lode in Lingue e letterature straniere (tedesco, inglese e francese) presso l’Università di Roma “La Sapienza”, si è successivamente specializzata in traduzione tecnico-scientifica nelle lingue studiate. Figlia di genitori sordi, ha appreso fin dalla prima infanzia due lingue diverse, l’italiano e la Lingua dei Segni ItalianaVotata sin da adolescente allo studio delle lingue straniere, con particolare interesse per la fonetica, ha discusso la sua tesi di laurea sperimentale sulla straordinaria produzione poetica di Gertrud Kolmar. In particolare, interrogandosi e interrogando la ricerca sulle possibili interferenze delle lingue dei segni nella scelte stilistiche della scrittura poetica di un udente. Proficui, intensi ed indimenticabili sono stati i suoi incontri con Elena Antinoro Pizzuto: psicologa, linguista, scenziata di fama internazionale, ricercatrice e coordinatrice del laboratorio di L.I.S presso l’Istituto di Scienze e tecnologie della cognizione del CNR di Roma.Daniela Aglieri Rinella è una traduttrice professionista free-lance. La sua vicinanza alla disabilità per motivi familiari è una delle ragioni del suo impegno parallelo nel settore del turismo e del tempo libero, un ambito talvolta privilegiato che consente di accettare sfide difficili nell’elaborazione di una comunicazione attenta ed efficace nei confronti dei disabili nel senso più ampio del termine.Nel 2016 inizierà il suo percorso di studi per il conseguimento del Diploma di interpretariato nella Lingua dei Segni Italiana.

In Italia vivono circa settantamila sordi. La grande maggioranza di essi sono sordi segnanti, ossia  si esprimono nella L.I.S. (Lingua dei Segni Italiana), che è una lingua a tutti gli effetti. Nel corso della storia dell'educazione delle persone sorde,  il fine pedagogico è sempre stato quello di utilizzare le lingue dei segni come strumento per insegnare la lingua madre parlata e scritta dagli udenti, in un'ottica di correzione  dell'handicap sensoriale ed adeguamento alla maggioranza culturale. Nella vita sociale poi, gli udenti non hanno sempre avuto consapevolezza dell'esistenza della comunità sorda e della sua specificità culturale e linguistica. Cosi, anccora oggi,  quando un udente incontra persone sorde nella sua città mentre è in fila all'ufficio postale, sull'autobus, o in un bar, avverte un senso di disagio nei loro confronti: non sa' come avvicinarsi ed instaurare con loro una comunicazione, anche la più semplice.

Organizzazione :

3341166872 Associazione Culturale Rione Garbatella

Formatrice Daniela Aglieri R.

Mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Cellulare: 327-4642411

 

 



© 2016 Associazione Culturale e Sportiva Rione Garbatella | DISCLAIMER | COOKIE POLICY | Hosting by Bsnewline

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su “Più informazioni”